Ecco quali caratteristiche devono avere gli infissi per le case antiche

Quando si effettua una ristrutturazione e si scelgono infissi per case antiche magari dal valore storico, è bene tenere a mente che non si ha a che fare con un edificio comune. I palazzi storici e le case antiche rappresentano spesso un simbolo nel territorio in cui si trovano e per questo il decoro architettonico dell’edificio può essere sottoposto a vincoli anche molto restrittivi. L’esigenza a cui si deve rispondere è quella di coniugare le necessità abitative dei residenti con l’impatto visivo all’esterno del palazzo. Scegliere infissi per case antiche significa individuare i modelli che meglio si adattano all’edificio e che non ne alterino le caratteristiche estetiche. Lo scopo principale è mantenere lo stile originario, senza cambiare la struttura delle finestre. Per fare questo è necessario considerare la presenza di traversi, zoccoli o elementi architettonici che devono sposarsi con i serramenti.

Come abbinare i moderni infissi alle case antiche

Se l’abitazione è molto vecchia e non è mai stata restaurata è molto probabile che presenti ancora degli infissi originali, che in genere hanno una o più delle seguenti caratteristiche:

– sono in ferro o in legno

– non hanno misure standard

– sono dotati di vetro singolo

– non sono isolati dal punto di vista termico e acustico.

Infissi di questo tipo non possono garantire il giusto comfort abitativo, è quindi necessario sostituirli con modelli di ultima generazione simili dal punto di vista dell’estetica, ma più efficienti dal punto di vista termoacustico e del risparmio energetico. Scegliendo i giusti infissi per case antiche è possibile godere dei vantaggi offerti dagli infissi di ultima generazione pur rispettando lo stile d’epoca dell’edificio.

Quali infissi per case antiche scegliere?

Ecco alcuni consigli per scegliere gli infissi per case antiche.

– Per la scelta del colore degli infissi è facile che vi siano dei vincoli imposti dal condominio o addirittura dalla soprintendenza (nel caso di palazzi storici). Adeguarsi è quindi un obbligo, ma se il colore imposto non ti soddisfa la soluzione che fa al caso tuo sono gli infissi bicolore che puoi scegliere in tonalità diverse per esterno e interno.

– Lo stile e il design dei nuovi infissi deve integrarsi perfettamente con la facciata dell’edificio, senza alterarne le caratteristiche. Gli infissi in alluminio sono un buon compromesso perché il materiale ben si presta ad essere verniciato e pellicolato, in questo modo è possibile simulare l’appartenenza ad epoche lontane. Si possono ad esempio ordinare infissi in alluminio effetto legno, il materiale maggiormente impiegato nel passato per realizzare le finestre. In caso si tratti di un edificio in stile industriale gli infissi possono essere riverniciati in antracite o in altri colori metallici per ricreare l’effetto del ferro battuto.

Gli infissi in alluminio a taglio termico dotati di doppi o tripli vetri, assicurano un maggiore comfort abitativo e migliorano l’efficienza energetica dell’abitazione migliorando l’isolamento termoacustico. Non sai quale modello scegliere? Contattaci e ti daremo tutte le informazioni di cui hai bisogno!

Realizzato da Web-Arte.it © 2021. Tutti i diritti riservati